SEDUZIONE NATURALE per sedurre le donne: La Psicologia dell’Attrazione

interruttore dell'attrazioneTi piacerebbe sedurre tutte le donne che desideri? Saper cosa dire, cosa fare e come fare per conquistare le ragazze che ti piacciono? O vorresti provarci con una ragazza in particolare che ti interessa da tanto tempo e non hai ancora avuto il coraggio di fare la prima mossa?

Sai perché non sei ci ancora riuscito?

Non perché non sapevi abbastanza tecniche di seduzione, o PNL o non sapevi come sedurla con un messaggio su facebook… ma perché probabilmente non conosci ancora la psicologia dell’attrazione, ossia come la nostra mente si muove per farci sentire attratti da una donna specifica e non un’altra e come riesce a fare provare attrazione nel corpo di una donna PER noi e non un altro uomo.

L’attrazione è una parte molto importante della seduzione, che va da quando conosci una ragazza, al bacio e quindi al sesso, passando per il primo appuntamento. Non a caso è uno dei quattro pilastri della seduzione insieme a Investimento (di cui una piccola parte è la qualificazione), Rapporto e Fiducia (queste due vanno a creare la famosa Empatia Totale).

Ma cos’è l’attrazione?  e come si può far sentire attratta una donna?

Se mi segui da un po’ magari potresti rispondere che è il mix tra l’uso del Tira e Molla (originale!) e Flirting Sessuale… ma queste sono le tecniche di attrazione non rispondono alla domanda su cosa sia l’attrazione. E allora andiamo per ordine…

Priama di tutto serve capire che l’attrazione è “eccitazione fisica”, nulla di più, nulla di meno. Quando tu sei attratto da una ragazza significa che sei eccitato da lei, dalla sua presenza fisica (odore, profumo, movenze, linguaggio del corpo, prossemica) o addirittura dal suo pensiero (quando basta pensare ad una donna per sentire quel formicolio nelle parte basse!). Questa alla fine è: attrazione.

La vuoi, la desideri, la vuoi baciare,la vuoi abbracciare, ci vuoi andare a letto, vuoi farci sesso. Quando queste cose accadono contemporaneamente l’attrazione è al massimo.

L’attrazione è il motore d’avviamento dell’Amore.

Senza attrazione una relazione sentimentale può nascere comunque, ma non è naturale… immagina le vecchie macchine che partivano anche a spinta, partivano lo stesso ma la guida era costantemente sotto la paura di rimanere fermo in mezzo al traffico o peggio in aperta campagna da solo e su una pianura di chilometri senza discese!

Ok, allora andiamo a vedere quali sono questi interruttori dell’attrazione:

Attrazione – Interruttore #1: Desiderio Inappagato

Un modo per creare in una donna eccitamento sessuale è quello di far in modo che lei voglia qualcosa e intraporre degli ostacoli tra il desiderio e la realizzazione pratica dello stesso.

Questo rende il desiderio sempre più vivido nella sua testa, e il desiderio di qualcosa che non è sessuale si trasforma in “bisogno” portando ad un eccitamento sessuale.

Nel momento in cui lei avrà bisogno di qualcosa quel desiderio si trasforma in un vero e proprio desiderio sessuale.

Quando noi iniziamo a volere qualcosa che per un motivo qualsiasi non possiamo avere, per nulla o solo per poco tempo, allora la iniziamo a desiderare.

Pensa a quando eri un bambino, c’era un giocattolo che per qualche motivo tua madre ti nascondeva o ti vietava di usare sempre.

Potrebbe essere un console di videogiochi, nel mio caso quando avevo 6-7 anni avevo un fucile a pallini che mi veniva sempre nascosto.

Qual’era il risultato di quel divieto?

Che lo cercavo sempre e volevo giocarci sempre più. Ossia aumentava il desiderio di quell’oggetto, molto di più che se lo avessi avuto sempre a mia disposizione.

In tal caso probabilmente mi sarei stufato in poche ore di gioco. Agendo così mia madre ha fatto in modo che ancora oggi dopo più di un ventennio mi ricordi di quel fucile con desiderio.

Applichiamo questo concetto all’attrazione:

Ogni volta che una donna prova un desiderio (anche piccolo) verso qualche cosa, (come può essere passare un’ora con te, fare l’amore con te, vederti o anche solo sentirti al telefono) se si frappone un ostacolo tra lei e l’appagamento di tale desiderio, quella semplice “cosa”, si trasforma in vera e propria eccitazione fisica quando poi si materializzerà.

Attrazione – Interruttore #2: Paura di Perdere

“Sentii immediatamente che cosa stava per succedere e provavo un misto di emozioni diverse. In qualche modo la cosa mi sembrava terribilmente eccitante e nello stesso tempo avevo una gran paura!”

Gail, “Il mio giardino segreto”

La forma di paura che risulta positiva per l’attrazione è quella di perdere qualcosa che già si possiede.

Ti sei mai chiesto come mai le relazioni finiscono molto spesso male, molto dopo che entrambi avevano capito che non c’era futuro o compatibilità tra i due?

Il prolungare l’agonia viene dalla paura di perdere quello che si ha, che seppur va male, è qualcosa.

Ogni mancanza provoca paura e ogni paura porta con se un brivido di eccitazione. Questo porta dritti ad una importantissima scintilla dell’eccitazione sessuale ossia la paura della perdita di qualcosa che si possiede già.

Pensa a quando dopo aver fatto una lite furiosa con la tua ragazza, vi siete guardati negli occhi e avete fatto del sesso passionale, selvaggio, imponente.

Come mai?

Perché durante il litigio in lei, e anche in te, si era sviluppata la paura di perdere il proprio compagno. Una persona che avevi e che hai rischiato di perdere.

E questa paura portava ad uno stato di eccitazione sessuale che si è sfogato poi, in quell’incredibile notte di sesso.

Attrazione – Interruttore #3: Tensione Irrisolta

Immagina di parlare con una donna stupenda e di guardarla

fisso negli occhi con un tono di voce profondo e sensuale.

Immagina il suo viso, i suoi occhi dritti nei tuoi, le sue labbra rosse che si aprono leggermente per bagnarsi le labbra.

Bene, ora lentamente avvicinati a lei. Piano. Molto piano. Guarda prima un occhio. Poi l’altro e infine le labbra. E poi fallo ancora una volta.

Il tutto mentre ti stai avvicinando. Perfetto, ora FERMATI. Rimani fermo a guardarla, ma non avvicinarti di più.

Cosa succede nei vostri corpi?

La tensione è al massimo, e se non fai niente, tale tensione non viene sciolta. Se hai immaginato la situazione puoi provare le stesse emozioni che proverebbe lei in una situazione del genere.

Tale emozione ha un solo nome: eccitazione sessuale.

Ogni volta che si crea una tensione, se tale tensione non viene sciolta, l’emozione che si forma è eccitazione. A seconda del livello della tensione irrisolta, l’eccitazione che ne deriva sarà maggiore o minore.

(tratto da NSIU vol1. : “la personalità attraente” di Fabio S.)

Non sono gli unici interruttori, ce ne sono altri 2 più 3 filtri che rendono l’efficacia di questi interruttori ancora maggiore, portando a rendere possibile quelle cose che vedi nei video di YouTube (almeno quei pochi reali) e che vedi fare a quelli “bravi con le donne” che riescono a conoscere, sedurre e portare al letto le ragazze con la stessa facilità con la quale tu riesci ad ordinare una birra!

Ad ogni modo questi tre interruttori da soli possono trasformare un’interazione noiosa o in “zona amicizia” in una che finisce a letto… quindi usali fin da subito.

In un altro articolo risponderemo alla domanda: Quanto sono attraente? e come posso aumentare l’attrazione nei miei confronti senza dover fare nulla (la famosa VERA seduzione passiva).

… ti dico solo due parole e mezzo: ottagono dell’attrazione 

Lo strumento definito di seduzione di massa 😉

per oggi basta così… esci e applica un interruttore per volta. Non cercare di fare tutto insieme, ricorda che si migliora un passo per volta, e che :

Anche un viaggio di mille miglia inizia con un passo – Lao Tzu

il tuo LoveCoach,

Fabio S.

6 Comments

  1. Mario novembre 21, 2016
    • Fabio novembre 21, 2016
  2. Anonimo novembre 21, 2016
    • Fabio novembre 21, 2016
  3. Gabriel Maiorano novembre 29, 2016
    • Fabio novembre 30, 2016

Triplica le Donne della Tua vita!!

Scarica il Report di Seduzione più Famoso d'Italia:

NO, NON MI PIACCIONO LE DONNE